Oggi 11 luglio 2018 in Roma si è tenuto il tavolo di confronto con l'Agenzia delle Entrate e gli addetti ai lavori, fra i quali ANACI rappresentata dal Presidente Burrelli, il Vicario Caruso e il Segretario Finizio, relativamente alle modifiche tecniche apportate sui software per la trasmissione dei dati relativi alle spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici effettuati sulle parti condominiali.

Vi saranno novità per la cessione del credito e per alcuni altri passaggi e a breve, sul sito dell'Agenzia delle Entrate, vi sarà una prima versione dei nuovi modelli.

L'Agenzia sta monitorando quegli amministratori che, pur facendo nell'anno i bonifici "parlanti" relativi alle spese condominiali detraibili, poi non provvedono all'invio telematico dei report delle spese affrontate; in questi casi l'Agenzia delle Entrate potrà inviare specifiche lettere di richiesta spiegazioni a questi amministratori.

 

ANACI tuttavia ha colto l'occasione della riunione per ribadire la necessità di  avere amministratori in possesso con i requisiti come stabilito dall’art.71bis D.A del Codice Civile e possibilmente certificati UNI 10801-2016,per avere una filiera certificata,in un comparto così strategico a tutela del patrimonio immobiliare e del cittadino,oltre a chiedere la data  in cui  l’amministratore professionista avrà L’ abilitazione a Entratel per gli adempimenti fondamentali che consentiranno,maggiore velocità trasparenza e tracciabilita’ di dati fondamentali per l’economia del nostro paese. La nostra Dirigenza ha chiesto da tempo con forza e determinazione e gran voce da quasi due anni,questo adempimento dovuto.

 

I Dirigenti dell'Agenzia delle Entrate hanno detto pubblicamente che il provvedimento in tal senso si farà e arriverà a breve, comunque in tempo prima della scadenza del 28/2/2019.

 

ANACI auspica che si passi veramente dalle parole ai fatti e che i professionisti amministratori vengano effettivamente agevolati in un adempimento così importante per gli utenti e per la stessa Agenzia delle Entrate ed è lieta di fornire questa anticipazione ai propri iscritti.

 

ANACI