Cari Colleghi,
la tragedia che ha colpito con il terremoto le popolazioni dei Comuni dell'alto Lazio, delle Marche e dell'Umbria ha sconvolto l'ANACI.
I Cittadini Italiani tutti hanno subito un dolore profondo, anche se non hanno avuto un diretto coinvolgimento e i più si sono attivati, in varie forme, per stare vicini alle persone che hanno perso i propri cari o visto crollare il bene di una vita, la propria casa o il proprio luogo di lavoro.
Il Presidente Nazionale Francesco Burrelli si è attivato con immediatezza, monitorando la situazione e contattando personalmente i Presidenti ANACI coinvolti per avere notizie aggiornate e ragguagli sull'evolversi della situazione.
L'intento di tutti è quello di non far mancare l'apporto di ANACI per cercare di superare l'immane tragedia, contribuendo fattivamente, come già fatto altre volte in passato da parte dell'Associazione in situazioni similari.
Il Presidente Nazionale ha subito convocato il Comitato di Presidenza e a breve si potrà dare notizia di come ANACI intenderà coordinare le migliori iniziative, facendo convergere tutti gli sforzi Associativi in un unico canale,
il più possibile cospicuo di risorse, da devolvere con certezza assoluta ai più bisognosi e al fine di non disperdere i contributi dei singoli che sono assolutamente meritevoli di lode, nonché utili a far percepire il rilevante contributo che è in grado di dare una Grande Associazione come la Nostra.
Non appena possibile vi sarà un ulteriore comunicato, ma nel frattempo prepariamoci.
Un caro saluto a tutti
Il Segretario Nazionale
Andrea Finizio