• Associazione

Codice Deontologico
e di Condotta Professionale

Per amministratore si intende ogni persona che cura in modo abituale quale attività primaria, per conto terzi in qualità di mandatario, la gestione di beni immobiliari o di diritti immobiliari o di rappresentante di beni immobiliari in condominio ed in comunione. L'Associato ANACI esercita la propria attività in piena libertà, autonomia ed indipendenza, per tutelare i diritti e gli interessi del cliente, assicurando la conoscenza delle norme e delle Leggi in materia di condominio. Le norme deontologiche sono essenziali per la tutela, dei valori e degli scopi dell'Associazione di categoria nel rispetto dei rapporti tra colleghi a salvaguardia dell' immagine dell'Associazione.

#COVID2019 - CIRCOLARE E CHIARIMENTI

Circolare a firma del Presidente Nazionale Francesco Burrelli e relativa al DPCM del Presidente del Consiglio dei Ministri. Le disposizioni del Decreto producono effetto, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.

LEGGI

#COVID2019 - INFORMATIVE ED ORDINANZE

In relazione alla situazione attuale si pubblicano a disposizione di tutti gli associati:1 - Informativa da inviare alle imprese di pulizie e/o custodi2 - Informativa da trasmettere ai condomini3 - Informativa apertura e modalità accesso ufficio4 - Copia delle FAQ pubblicate su IlSole24Ore5 - Copia...

LEGGI

IL VADEMECUM PER LE RICARICHE CONDOMINIALI E PRIVATE

A UN PASSO DAL FUTURO“Dobbiamo occuparci dei problemi ambientali,visto che questi si stanno già occupando di noi”Non è semplicemente una questione di cambiamenti climatici e della scomparsa dellemezze stagioni, ma delle caratteristiche “violenti” e distruttrici dei fenomeni naturali.La riduzione dei...

LEGGI

IL TERMINE DI UN ANNO PER LA DENUNCIA DEL PERICOLO DI ROVINA O DI GRAVI DIFETTI DELLA COSTRUZIONE DI UN IMMOBILE, PREVISTO DALL’ART. 1669 C.C. A PENA DI DECADENZA DALL’AZIONE DI RESPONSABILITÀ CONTRO L’APPALTATORE, DECORRE DAL GIORNO IN CUI IL COMMITTENTE CONSEGUA UN APPREZZABILE GRADO DI CONOSCENZA OGGETTIVA DELLA GRAVITÀ DEI DIFETTI E DELLA LORO DERIVAZIONE CAUSALE DALL’IMPERFETTA ESECUZIONE DELL’OPERA.

CASSAZIONE CIVILE, SEZIONE SECONDA ORDINANZA N. 777 DEL 16 GENNAIO 2020.   Commento: L’insegnamento è decisamente consolidato, ma risulta comunque idoneo a suggerire interessanti commenti e, sopra tutto, a determinare congrue regole di prudenza. Occorre infatti considerare che soltanto nell’a...

LEGGI

IN MATERIA DI RAPPORTO DI PORTIERATO, IN FAVORE DI UN CONDOMINIO, L’ASSEMBLEA DEI CONDOMINI HA IL POTERE DI PRESTARE DIRETTAMENTE IL PROPRIO CONSENSO, ANCHE PER FATTI CONCLUDENTI, ALLA CONCLUSIONE DI UN CONTRATTO. NE CONSEGUE CHE L’INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO PUÒ ESSERE DESUNTA, OLTRE CHE DA DELIBERE ASSEMBLEARI, ANCHE DALLA ESPLICAZIONE DELL’ATTIVITÀ LAVORATIVA, DALL’OCCUPAZIONE, DA PARTE DEL LAVORATORE, DELL’APPARTAMENTO CONDOMINIALE ASSEGNATO, E DALL’ACCETTAZIONE DELLA PRESTAZIONE DI LAVORO DA PARTE DEL CONDOMINIO.

CASSAZIONE CIVILE, SEZIONE LAVORO, SENTENZA N. 9292 DEL 20 MAGGIO 2020, N. 9292   Commento: È bene precisare che per la parte assolutamente prevalente la sentenza in commento si confronta con problematiche che poco attengono alla dinamica condominiale. I passaggi motivazionali che qui sono ri...

LEGGI

Partner