• Associazione

Codice Deontologico
e di Condotta Professionale

Per amministratore si intende ogni persona che cura in modo abituale quale attività primaria, per conto terzi in qualità di mandatario, la gestione di beni immobiliari o di diritti immobiliari o di rappresentante di beni immobiliari in condominio ed in comunione. L'Associato ANACI esercita la propria attività in piena libertà, autonomia ed indipendenza, per tutelare i diritti e gli interessi del cliente, assicurando la conoscenza delle norme e delle Leggi in materia di condominio. Le norme deontologiche sono essenziali per la tutela, dei valori e degli scopi dell'Associazione di categoria nel rispetto dei rapporti tra colleghi a salvaguardia dell' immagine dell'Associazione.

#COVID2019 - CIRCOLARE E CHIARIMENTI

Circolare a firma del Presidente Nazionale Francesco Burrelli e relativa al DPCM del Presidente del Consiglio dei Ministri. Le disposizioni del Decreto producono effetto, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.

LEGGI

#COVID2019 - INFORMATIVE ED ORDINANZE

In relazione alla situazione attuale si pubblicano a disposizione di tutti gli associati:1 - Informativa da inviare alle imprese di pulizie e/o custodi2 - Informativa da trasmettere ai condomini3 - Informativa apertura e modalità accesso ufficio4 - Copia delle FAQ pubblicate su IlSole24Ore5 - Copia...

LEGGI

IL VADEMECUM PER LE RICARICHE CONDOMINIALI E PRIVATE

A UN PASSO DAL FUTURO“Dobbiamo occuparci dei problemi ambientali,visto che questi si stanno già occupando di noi”Non è semplicemente una questione di cambiamenti climatici e della scomparsa dellemezze stagioni, ma delle caratteristiche “violenti” e distruttrici dei fenomeni naturali.La riduzione dei...

LEGGI

CORSO DI FORMAZIONE INIZIALE 2021

CORSO DI FORMAZIONE INIZIALEANACI MONZA E BRIANZAPRESENTAZIONE DEL CORSOL’elemento che rende un soggetto un professionista è certamente la sua preparazione e la sua preparazio­ne non può prescindere da una buona ed approfon­dita formazione (sia essa iniziale o periodica). Anche il legislatore con la...

LEGGI

CATTIVA INSONORIZZAZIONE DELLO STABILE, RICHIESTA DANNI AL COSTRUTTORE, LEGITTIMAZIONE DELL’AMMINISTRATORE. IPOTESI DI CAUSA COMUNE DI DANNO (NELLA SPECIE, L'ACCERTATA MANCANZA DI POTERE FONO-ISOLANTE DI PARETI DIVISORIE, SOLAI E FACCIATA) CHE ABILITA ALTERNATIVAMENTE L'AMMINISTRATORE DEL CONDOMINIO AD AGIRE PER IL RISARCIMENTO SENZA CHE POSSA FARSI DISTINZIONE TRA PARTI COMUNI E SINGOLI APPARTAMENTI O PARTI DI ESSO

CASSAZIONE 19 MARZO 2021, N. 7875   Estratto: Peraltro, come chiarito da Cass. Sez. U., 16/02/2016, n. 2951, la titolarità della posizione soggettiva, attiva o passiva, vantata in giudizio è un elemento costitutivo della domanda, sicchè spetta all'attore allegarla e provarla, salvo il ric...

LEGGI

RACCOLTA DIFFERENZIATA, CARRELLATI CONDOMINIALI. LA RESPONSABILITÀ DI CHI COMMETTE UNA INFRAZIONE È PERSONALE E IL CONDOMINIO NON È OBBLIGATO A VIGILARE SUI BIDONI E SU COSA VI VIENE CONFERITO ALL’INTERNO. SI DEVE ESCLUDERE L'ESISTENZA DI UNA POSIZIONE DI GARANZIA SUL CONDOMINIO CHE È UN MERO "ENTE DI GESTIONE” SFORNITO DI PERSONALITÀ DISTINTA DA QUELLA DEI SUOI COMPONENTI.

TRIBUNALE TORINO 01 MARZO 2018, N. 1027   Estratto: la violazione dell'art. 3 1. 689/81 e il contrasto con un fondamentale principio di diritto è ancor più evidente ove si consideri che la responsabilità dell'intero condominio, vale a dire di tutti i condomini, non è neppure prevista ...

LEGGI

Partner