TRIBUNALE DI MILANO 17 MAGGIO 2019

Estratto: Infine, deve rilevarsi come l'art. 1135 comma 2 c.c. non richiede - contrariamente a quanto allegato dalla difesa dell'attore - che l'assemblea condominiale ratifichi le spese straordinarie disposte dall'amministratore qualora rivestano i connotati della indifferibilità e della urgenza: da una approfondita lettura del testo integrale della ordinanza n. 4668/2018 citata dalla difesa del Condominio si evince, infatti, che tale ratifica si renda necessaria solo per il diverso caso di spese disposte dall'amministratore in assenza di delibera autorizzativa, ma in relazione a lavori non urgenti né indifferibili ("perché l'assemblea di condominio può ratificare le spese ordinarie e straordinarie effettuate dall'amministratore senza preventiva autorizzazione, anche se prive dei connotati di indifferibilità ed urgenza, surrogando in tal modo la mancanza di una preventiva di delibera autorizzativa").

 

 

ALLEGATI: