Gentili Colleghi ANACI

sta continuando la pubblicità autoreferenziale da parte di alcune associazioni di amministratori, attraverso una continua azione di spamming di email nelle quali vengono vantate delle qualità associative molto discutibili e non comprovate.

Le email vengono inviate ai ns indirizzi di posta elettronica senza alcuna autorizzazione preventiva, a riprova della scorrettezza tra colleghi e tra associazioni.


Una piccolissima, quanto significativa, nota a margine di questi spiacevoli accadimenti.


ANACI è orgogliosa di 6 punti fondamentali di differenza sostanziale, tra gli altri, con queste sigle:

- ANACI vieta, all'art. 4 del proprio Codice Deontologico e di Condotta professionale, i mezzi di informazione come lo spamming;

- ANACI ha il proprio bilancio certificato da primaria Compagnia di Certificazione, a riprova che i propri numeri (spese, entrate e iscritti) sono certificati da un Ente Terzo;

- ANACI segue da anni un processo di certificazione dei propri iscritti alla Norma UNI 10801:2016 e ha raggiunto il numero (comprovato da ACCREDIA) di 1300 iscritti ANACI certificati alla UNI 10801:2016 su 1400 totali. La certificazione UNI è una certificazione di "parte terza" e non fa parte dell'autorefenzialità di un'associazione qualsiasi;

- ANACI ha 5 codici approvati in un Congresso alla presenza di due Notai, che ciascun Associato deve rispettare, a riprova della serietà e degli alti valori che si intendono perseguire alla luce del sole e senza strade scorciatoie;

- ANACI pretende con le proprie regole statutarie la partita IVA per poter iscrivere un amministratore;

- ANACI ha come obbligo formativo, inserito nei propri 5 Codici, un livello ben superiore a quello minimo imposto dal D.M. 140/2014.


Questi 6 aspetti non li troverete in nessun'altra associazione, perché costano sacrificio e puntano alla preparazione approfondita degli iscritti ANACI e ad un'associazione, quella nostra, che vuole far certificare, con assoluta e veritiera trasparenza, da un Ente Terzo: le proprie spese, le proprie entrate, i numeri dei propri iscritti e la professionalità dell'amministratore ANACI nel rispetto della UNI 10801:2016 che riesce a valorizzare appieno, e soprattutto non a chiacchere, i livelli di eccellenza di un professionista.


Grazie per l'attenzione


Il Presidente Nazionale

Ing. Francesco Burrelli