Corte di Appello di Genova sentenza n. 54/2019
Il Giudice ha statuito sulla  domanda di impugnazione, da parte di un condòmino contro il condominio, della delibera assembleare nella quale venivano decisi i lavori di manutenzione straordinaria, la scelta dell'impresa e le nomine di tecnici per la direzione lavori e sicurezza. Il Giudice cosi ha deciso:  

1) infondato il motivo legato all'obbligo di allegare i documenti al verbale, non esistendo alcuna disposizione di legge che lo preveda. La possibilità per ciascun condomino di esaminare i documenti sulla cui base le delibere vengono assunte non è preclusa dalla mancata allegazione degli stessi al verbale, sussistendo la possibilità per ciascuno di visionare la documentazione presso l'amministratore, qualora non decida di partecipare all'assemblea.

2) infondata anche il presunto errore relativamente alla scelta di nominare un Coordinatore della Sicurezza, rientrando questa nel potere discrezionale dell'assemblea. é opninone costante che il sindacato dell'autorità giudiziaria sulle delibere assembleari non può estendersi alla valutazione del merito e al controllo della discrezionalità di cui dispone l'assemblea, quale organo sovrano della volontà dei condomini, ma deve limitarsi ad un riscontro di legittimità che, oltre ad avere riguardo alle norme di legge o del regolamento condominiale. 

 

ALLEGATI: